Pantani

I test reparto corse Bianchi

 

Il catalogo 1999

I telai

1998- 1999 Dedacciai

Differenze tra i modelli di serie Mega Pro  – Mega Pro L e Mega Pro XL

Di base usano una diversa lega, SC6110a per la XL e 7005 per  PRO e  L, forma diversa dei tubi soprattutto in zona carro, che nella XL ha i foderi bassi di forma rettangolare e molto più mossi rispetto a quelli della L e della Pro (praticamente dritti). La L ha dei sottili rinforzi in zona sterzo, la XL dei rinforzi più pronunciati. La XL non ha il supporto deragliatore a saldare. Differenza meno evidente, il peso.

XL significa superleggera, extralite. XL boron è in acciaio, XL Ti in titanio, XL (performance) in alluminio. C’è anche una XL in carbonio ma successiva. Poi ci sono EV (Evoluzione delle XL) EV boron in acciaio ed EV2 – 3 – 4 in alluminio.

A spanne una 7005 serie Mega Pro standard pesa nuda quasi 1900g, lo stesso telaio XL poco più di 1200. Un Ev4 circa 1150 (Quanto un FC/FG praticamente).

I modelli utilizzati dal RC Mercatone Uno – Bianchi

La bici usata dal Reparto Corse nel 98 e 99 era in alluminio 7003-T6, il modello di serie che più si avvicina è la Mega Pro XL del 99 ovviamente in alluminio (Dedacciai sc61.10a).
Nel 99 anche la SC ha usato la stessa lega, comunque usando anche bici “7000” decals gialla oltre alla sc61.10a decals azzurra.

Nel 99 la SC ha usato un modello evoluzione, denominato appunto EV2, sempre alluminio Dedacciai nella prima parte dell’anno, poi senza marca evidente per accordi commerciali diversi. Aveva rinforzi in zona sterzo ma sostanzialmente la stressa forma del vecchio XL. Tubo orizzontale profilato e rinforzi in schiuma strutturale.

Nel 2000 hanno usato EV2 colorazione giallo-celeste con tubi Columbus (Pantani al tour ha usato la nero-rosa. Nella tappa Couchevel Morzine, quella del suo ritiro, nero-gialla).

Nel 2001 è stato usato il modello EV2 in colorazione giallo-celeste con scritte diverse rispetto alla versione 2000. Tubo orizzontale schiacciato e serie sterzo integrata forca da 1″ tubi Dedacciai (EV4 a quanto mi risulta solo da Pantani nella colorazione nero-giallo e tutto nero). Il tutto purtroppo con parecchie varianti di montaggio o per volontà del corridore. Per esempio si nota che le EV2 del Tour non hanno la serie sterzo integrata, anche la Ev4 del 2001 in alcune occasioni ha la serie Campagnolo, poi Pantani montava parti PMP anche quando lo sponsor era diverso (Serie Sterzo sulle 7000, movimento centrale stesso periodo, collarino e reggisella, mozzi)

 

Le bici che il Pirata portò in trionfo al Giro e al Tour furono realizzate dal Reparto Corse della Bianchi appositamente per lui, utilizzando tubazioni in lega serie 7000 invecchiate artificialmente T6 prodotte dalla Dedacciai in seguito a richieste specifiche, prima tra tutte la realizzazione dell’obliquo a sviluppo variabile troncoconico, ellittico e geoidale Mega Pro. Queste bici Vengono identificate come “Evoluzione 7000” e di particolare avevano percentuali di Rame, Zinco e Magnesio dedicate, non dovendo fare i conti per es. con sfogliature e corrosioni e sono più immediatamente riconoscibili per la geometria sloping non prevista per la Mega Pro XL di serie nel listino dello stesso anno.

il telaio con tubi Dedacciai SC61.10A con 3 spessori differenti (triple butted) arriva l’anno successivo (1999) e, nonostante la sigla possa farlo pensare, la lega 7003 T6 non contiene Scandio. Questo è un rifinitore granulare che se aggiunto alle leghe di alluminio (sotto forma di alliganti diluiti nella lega) fornisce un maggiore margine di manovra nel processo di produzione consentendo tecniche di saldatura più liberali senza problemi di ricristallizzazione, piuttosto che migliorare le prestazioni complessive del materiale stesso del tubo.

Il modello EV4 Hyperalloy, era costruito con tubazioni leggerissime in lega di alluminio a trafilatura tradizionale non più Mega Pro (e non idroformato come molti pensano, dato che i tubi erano molto sottili e non sopportavano l’idroformatura), sono tubi a triplo spessore SWQ7K sviluppati da una rinata collaborazione con Dedacciai (la lega è la stessa del D7.9 con composizione di zinco, magnesio e alcuni elementi particolari quali finalmente lo scandio e zirconio). Lo scandio si era visto sulle bici di Pantani su qualche esemplare da cronometro sperimentale di cui restano le percentuali dei materiali utilizzati (Zirconio, Zinco, Rame, Manganese, Magnesio, Scandio, Titanio etc.) ma si sono perse le tracce.

(Grazie a Americo Bianco per il contributo insostituibile).

 

15 Luglio 2019

Bianchi MEGA PRO XL Mercatone Uno

  Il catalogo 1999 I telai 1998- 1999 Dedacciai Differenze tra i modelli di serie Mega Pro  – Mega Pro L e Mega Pro XL Di […]